"A Casa di Amici"



Boutique Hostel nel cuore di Palermo

 

In via Dante n°57 a Palermo, a circa cento metri da Piazza Politeama, nasce "A Casa di Amici" Boutique Hostel nel cuore di Palermo.

Si tratta di un nuovo “concept hostel” destinato alle nuove generazioni di viaggiatori, «il numero zero di un format turistico per giovani che vogliono fare del viaggio un'occasione di condivisione».

 

“A Casa di Amici” perché la struttura è un luogo dove fare turismo esperienziale, un chiaro invito all'incontro con l'altro attraverso la musica e la condivisione.

All'interno dell'ostello trovano dimora la collezione di strumenti musicali della famiglia Vitale, costruiti in parte da Santo, uno dei proprietari nonché percussionista affermato nella scena contemporanea Palermitana.

Nato dall'idea di Claudia e Santo, due fratelli legati all'amore per la musica, "A Casa di amici" è un luogo immersivo in cui è possibile «vivere l'esperienza di dormire in un'opera d'arte», usufruendo di nuove tecnologie all'avanguardia: wi-fi ultraveloce, la possibilità di usare i Pc della struttura o la possibilità di suonare gli strumenti musicali presenti nella struttura, sono solo alcune delle attività gratuite da poter svolgere.

Altre caratteristiche dello spazio sono il design contemporaneo, la galleria d'arte integrata e la Boutique Hostel, dove è possibile acquistare oggetti e strumenti musicali "home-made".

Abbiamo incontrato Claudia Vitale, l'ideatrice e Imprenditrice donna del progetto, che ha risposto alle nostre domande.

 

Santo Vitale

Musicista, percussionista e costruttore di strumenti musciali.

Sono l'anima dell'ostello.

Claudia Vitale

Manager e Travel Expert, sono la coordinatrice della struttura e di tutte le attività.

Che cosa sta ad indicare la definizione di “Boutique Hostel”?

«Boutique Hostel” è quello che per me dovrebbe essere un museo. L'arte diventa sempre più interattiva, immersiva per lo spettatore.

Lo strumento non basta più all'artista, oggi ha bisogno di proporre un'esperienza a trecentosessanta gradi, un'immersione totale collegata ai sensi; pensiamo agli odori, ai profumi, oppure all'aspetto sonoro fondamentale per l'arte contemporanea.

Da questa necessità nasce l'esperienza di "A Casa di Amici", che dà la possibilità di dormire in un'opera d'arte contemporanea, oltre che di incontrare nuove persone con cui condividere questa esperienza di “viaggio”».
Chi può accedere "A Casa di Amici"?

«Sicuramente persone che hanno una curiosità, un'educazione e una socialità consona al luogo. Se sei un asociale o una persona che non rispetta gli altri, questo non è l'ostello che fa per te.

Come indica il nome, “A Casa di amici”; per dormire qui devi essere interessato al confronto con gli altri, con l'arte e con la musica.

"A Casa di Amici" è lo spazio fisico dove, dalla realtà digitale legata al digital travel e agli spazi social, si passa alla realtà dell'incontro.

In questo modo, le persone possono conoscere virtualmente la struttura è il suo concept per poi viverla di persona.

Puoi organizzare gite, viaggiare da solo o con amici, vivere esperienze uniche sul territorio Siciliano, (vedi "servizi extra").

Questo è uno spazio virtuale che diventa reale e dove puoi condividere esperienze anche attraverso l'arte contemporanea e musicale.
L'Ostello "A Casa di Amici" ha visto la partecipazione di molti artisti legati alla scena musicale e artistica.

Quali sono gli obiettivi che ti sei prefissa Cludia? Ci sono altre attività in programma?

«Innanzitutto far conoscere a più persone questo luogo, condividere il più possibile per promuovere l'iniziativa del turismo esperienziale.

Poi vorremmo creare altri Ostelli "Casa di Amici" in altre città o in altri quartieri di Palermo.

Questo è un concept hostel che si può replicare in altri contesti all'interno di un ostello, albergo o bed and breakfast.

I prezzi vanno dai 16 ai 25 euro per il posto letto e dai 20 ai 60 euro per la stanza.

Chi è interessato a partecipare può contattarci per attivare altre esperienze di Ostello "A Casa di Amici ".

Come attività, siamo incentrati su eventi, viaggi d'istruzione per le scuole, laboratori, visite guidate, ad esempio alla scoperta delle zone culturali più famose della Sicilia. Ci sono molte iniziative che portiamo avanti».

Contattaci